Stop exploiting Virunga Park

LA RESISTENZA DEL GORILLA DI MONTAGNA ALLA FOLLIA UMANA

Fondato nel 1925, il Parco Virunga è patrimonio mondiale dell’Unesco dal 1979, un’area protetta che si estende per oltre 7.769 chilometri quadrati ai piedi del vulcano Nyiragongo, nella Repubblica Democratica del Congo.
Ricco di montagne e foreste spettacolari, nel cuore della regione dei Grandi Laghi, ospita più specie di uccelli, rettili e mammiferi di qualsiasi altra area protetta del continente africano.
Luogo unico per la ricchezza della sua biodiversità (ospita importanti popolazioni di elefanti, ippopotami, okapi e scimpanzé), è l’area protetta più antica e biologicamente diversificata dell’Africa oltre appunto ad essere famoso in tutto il mondo per i suoi ospiti più illustri, ovvero le ultime specie esistenti di gorilla di montagna.

Le cause della violenza

Da oltre 2 decenni purtroppo questa gemma naturale è diventata una vera e propria polveriera al centro di una regione storicamente instabile, al confine con il Ruanda, già teatro della cosiddetta grande guerra africana (1998 – 2003); nel corso degli anni diversi gruppi armati congolesi, ruandesi e ugandesi si sono fronteggiati e si fronteggiano tuttora per il controllo delle risorse naturali del Parco, sfruttando la cronica ingovernabilità della zona, una delle più povere e densamente popolate dell’Africa seppur ricca di risorse naturali che fanno gola a tanti.

Tra queste, solo per citare le più importanti:

  • il saccheggio delle foreste in carbone di legna (che ha un valore annuo di circa 27,5 milioni di euro);
  • il contrabbando delle zanne d’avorio di elefante;
  • le tasse percepite illegalmente dai gruppi armati, imposte ai pescatori sulle sponde del Lago Eduardo (ogni settimana circa 2.000 piroghe pagano ai miliziani 5 euro in cambio della loro circolazione);
  • il controllo delle risorse naturali e minerarie;
  • il rapimento dei dipendenti delle Ong internazionali, di poveri contadini e di preti per richiedere un riscatto.
780
DI FORESTE E SAVANE DOVE VIVONO I GORILLA DI MONTAGNA
689
RANGERS LAVORANO ALL'INTERNO DEL PARCO DEI VIRUNGA
200
RANGERS HANNO PERSO LA VITA DIFENDENDO IL PARCO DAL 1925
UNISCITI ANCHE TU ALLA LOTTA PER PROTEGGERE IL PARCO!

Stop exploiting Virunga Park

Gli elefanti, i gorilla, gli altri animali selvatici e i ranger hanno bisogno del tuo aiuto!
Supporta anche tu assieme a noi il Virunga Fund, e unisciti alla lotta per proteggere il Parco nazionale dei Virunga!
Sinora, più di 200 ranger sono stati uccisi per proteggere il Parco dei Virunga e le comunità circostanti: il più alto tasso di mortalità per qualsiasi area protetta sulla terra.

FAI UNA DONAZIONE

Devolviamo una parte considerevole di quanto fatturiamo a chi combatte il Global Warming

Scopri di più

Leave a Reply